Progetti per la tutela della salute

Sulla base delle richiesta delle comunità locali con cui collaboriamo al fianco dei Missionari Stimmatini, abbiamo avviato molte iniziative per garantire il diritto alla salute.

Ad Ayamè in Costa d’avorio abbiamo sostenuto l’avvio e l’ampliamento dell’Ospedale Generale, che oggi è autonomamente gestito dalla Diocesi di Grand Bassam, e abbiamo realizzato il Centro Malnutriti, per l’accoglienza e il recupero dei bambini con problemi di scarsa o non corretta nutrizione. Negli ultimi anni i nostri sforzi nel campo della salute si concentrano in Tanzania, con una iniziativa specifica in Georgia.

Afia kwa wote, salute per tutti a Msange

Fin dall’arrivo degli Stimmatini nella valle dello Yovi, è stata immediatamente evidente l’esigenza di migliorare le condizioni di salute della popolazione: malattie gastrointestinali, tubercolosi e soprattutto malaria sono le patologie più diffuse, che mietono come vittime soprattutto i bambini.

A ciò sono da aggiungere le complicazioni da parto e i casi di trauma.
Alle iniziative che vengono descritte di seguito hanno contribuito in tutti questi anni: Punto d’Incontro di Dossobuono, Dipendenti Unicredit, Supermercati Migross, Adpresscommunication, Fondazione Cariverona, Comune du Cavaion V.se, Regione del Veneto e tanti altri singoli e famiglie.
Il Centro sanitario di Msange
Dall'inizio degli anni 2000 è stato avviato, proprio al centro della valle, nel villaggio di Msange, un piccolo centro sanitario, che è via via cresciuto in questi anni, con ampliamenti e dotazioni strumentali.
Oggi il Centro sanitario è dotato di reception, farmacia, ambulatori per visite e piccola chirurgia, padiglione degenze maschili e femminili, sala parto, reparto pediatria, zona di ostetricia per l'assistenza in gravidanza e post-partum e conta circa 8000 accessi all'anno.
 
Mentre il Centro sanitario si sviluppava, veniva creata in tutta la valle una rete di dispensari per il primo accesso dei pazienti, le campagne vaccinali per i bambini.
 
Il sostentamento economico del Centro sanitario e dei dispensari è assicurato tramite un contributo simbolico da parte dei pazienti e il sostegno dei donatori italiani.
L'ambulanza e la macchina per le ecografie
Alcuni anni fa, grazie anche alle raccolte punti dei Supermercati Migross, è stato acquistato un mezzo fuoristrada adibito ad ambulanza, per consentire sia ai casi più gravi di raggiungere il centro sanitario che, in caso di necessità, di far arrivare i pazienti all'Ospedale di Mikumi, che si trova a circa 70 km di pista non asfaltata.
Ogni anno l'ambulanza effettua centinaia di corse... sono centinaia di vite salvate! La prima ambulanza ha percorso migliaia di chilometri e infatti nel 2017, sempre grazie alla raccolta punti Migross e al contributo della Regione del Veneto, è stata acquistata una nuova ambulanza, che ha iniziato il proprio servizio all'inizio del 2018.
 
Una tappa importante è stato l'acquisto della macchina per le ecografie, così da migliorare la diagnostica e, soprattutto, da tutela della salute materno infantile: le mamme in attesa, infatti, all'approssimarsi del parto possono recarsi al centro sanitario e, nel caso in cui l'ecografia riveli una presentazione complicata del bambino, la mamma può partire in tutta sicurezza con l'ambulanza per essere assistita al parto presso l'Ospedale di Mikumi.
Ogni anno vengono effettuate un migliaio di ecografie. Nell'autunno 2017 la presenza per un mese di un infettivologa italiana ha permesso di migliorare le competenze del personale locale nella diagnostica delle malattie infettive tramite l'esame ecografico.
Karibu magi safi e formazione del personale

Con l'implementazione dei progetti per l'accesso all'acqua pulita, abbiamo avviato dei programmi di informazione e formazione sulla potabilizzazione dell'acqua e le basilari norme igieniche, rivolti agli alunni delle scuole della valle e alle donne in particolare.

Delle campagne di sensibilizzazione si sono occupati volontari italiani a titolo benevolo che periodicamente di sono recati in Tanzania. Gli stessi si sono occupati anche di migliorare le competenze del personale sanitario locale, con corsi di formazione in tema di igiene, semiotica, diagnostica.

Ambulatorio medico a Kutaisi

Nella città di Kutaisi in Georgia gli Stimmatini e le Piccole Figlie di San Giuseppe hanno avviato, in collaborazione con la Caritas locale, un ambulatorio medico e oculistico per i poveri. Vi lavorano tre dottoresse e un ottico specializzato e assicurano alle persone più indigenti cure mediche e occhiali. Nel 2017, grazie al contributo della Parrocchia di Santa Croce di Milano, abbiamo acquistato una nuova macchina per l’ottica. Contribuiamo inoltre al sostegno dell’ambulatorio e all’invio di medicinali e attrezzature.